Cantiere per la pace Lunigiana

Chi siamo
Articoli
Locandine/documenti

Fondazione Neno Zanchetta

Mininotiziario America Latina dal basso

Video formazione AAdP

Home

54° Marcia Nazionale per la pace - Savona 31 Dicembre 2021

Il messaggio del papa per la Giornata Mondiale della Pace, “Educazione, lavoro, dialogo tra le generazioni: strumenti per edificare una pace duratura”, invita a confrontarsi sul modo in cui costruire la pace a partire da ambienti concreti e quotidiani sui quali riflettere e nei quali operare. Ci invita a chiederci come possano l’istruzione e l’educazione costruire la pace; se il lavoro risponda alle vitali necessità dell’essere umano sulla giustizia e sulla libertà; e infine se e come le generazioni siano veramente solidali fra loro. Si tratta di contesti, quello educativo, quello del lavoro e quello dell’intergenerazionalità, di cui l’Azione Cattolica a tutti i livelli ha tradizionamente grande cura e in cui mostra davvero di essere una propositiva “palestra di sinodalità” e una significativa costruttrice di pace. In questa prospettiva, grazie alla nostra esperienza e vitalità, il contributo che l’Azione Cattolica può offrire diventa davvero efficace.

Link: https://www.chiesasavona.it/wp-content/uploads/2021/12/54-MARCIA-per-la-PACE-def.pdf


Ridurre la spesa militare del 2%/anno in tutti i paesi

Il 14 dicembre 2021, oltre 50 premi Nobel e i presidenti di 5 Accademie delle Scienze hanno lanciato un appello a tutti i popoli e i governi:
Ridurre la spesa militare del 2%/anno in tutti i paesi.
Nel 2020, l'anno in cui l'economia mondiale è crollata a causa del COVID, 100 milioni di persone sono state colpite da inondazioni, tempeste e altri disastri legati al clima e i paesi ricchi non hanno rispettato la loro promessa di finanziamento del clima, la spesa militare mondiale è salita a 2 trilioni di dollari —2,6 % in più rispetto al 2019 e due volte in più rispetto al 2000. Questi massicci investimenti in armi sono uno spreco colossale.
Risparmia oltre 1 trilione di dollari entro il 2030 per affrontare le emergenze planetarie.
Firma la petizione

http://www.peace-dividend.org/



 
Direttiva per la politica industriale della difesa. Difesa da chi e da che cosa? PDF Stampa E-mail
Scritto da Antonella Cappè   
Sabato 15 Gennaio 2022 10:11

Ai lettori del notiziario suggerisco la lettura del documento “La Direttiva per la politica industriale della Difesa “ e sopratutto l’ascolto sulla pagina facebook di Pax Christi, della conferenza del 12 gennaio suDirettiva per la politica industriale della difesa. Difesa da chi e da che cosa?”.

Leggi tutto...
 

Non ci dimentichiamo

Approfondimenti

Notiziario AAdP

E' disponibile il nuovo numero del notiziario

Leggi


Immigrazione

Ue e Bielorussia: come trasformare una crisi politica in una crisi dei diritti umani (ASGI)

Leggi


Immigrazione

“Rescindere il contratto con Frontex”: lettera aperta al Politecnico di Torino
[AltrEconomia]

Leggi


Ambiente

Le “porte girevoli” dell’industria fossile: affari d’oro e interessi pubblici dimenticati [Marianna Usuelli]

Leggi


Carcere

Carcere, nessuna rivoluzione. Il Pnrr va nella direzione sbagliata [Luca Rondi]

Leggi


Notiziario AAdP

E' disponibile il nuovo numero del notiziario

Leggi


Immigrazione

Ue e Bielorussia: come trasformare una crisi politica in una crisi dei diritti umani (ASGI)

Leggi


Immigrazione

“Rescindere il contratto con Frontex”: lettera aperta al Politecnico di Torino
[AltrEconomia]

Leggi


Ambiente

Le “porte girevoli” dell’industria fossile: affari d’oro e interessi pubblici dimenticati [Marianna Usuelli]

Leggi


Carcere

Carcere, nessuna rivoluzione. Il Pnrr va nella direzione sbagliata [Luca Rondi]

Leggi


Notiziario AAdP

E' disponibile il nuovo numero del notiziario

Leggi


Immigrazione

Ue e Bielorussia: come trasformare una crisi politica in una crisi dei diritti umani (ASGI)

Leggi


Immigrazione

“Rescindere il contratto con Frontex”: lettera aperta al Politecnico di Torino
[AltrEconomia]

Leggi


Ambiente

Le “porte girevoli” dell’industria fossile: affari d’oro e interessi pubblici dimenticati [Marianna Usuelli]

Leggi


Carcere

Carcere, nessuna rivoluzione. Il Pnrr va nella direzione sbagliata [Luca Rondi]

Leggi


Notiziario AAdP

E' disponibile il nuovo numero del notiziario

Leggi


Immigrazione

Ue e Bielorussia: come trasformare una crisi politica in una crisi dei diritti umani (ASGI)

Leggi


Immigrazione

“Rescindere il contratto con Frontex”: lettera aperta al Politecnico di Torino
[AltrEconomia]

Leggi


Ambiente

Le “porte girevoli” dell’industria fossile: affari d’oro e interessi pubblici dimenticati [Marianna Usuelli]

Leggi


Carcere

Carcere, nessuna rivoluzione. Il Pnrr va nella direzione sbagliata [Luca Rondi]

Leggi


Notiziario AAdP

E' disponibile il nuovo numero del notiziario

Leggi


Immigrazione

Ue e Bielorussia: come trasformare una crisi politica in una crisi dei diritti umani (ASGI)

Leggi


Immigrazione

“Rescindere il contratto con Frontex”: lettera aperta al Politecnico di Torino
[AltrEconomia]

Leggi


Ambiente

Le “porte girevoli” dell’industria fossile: affari d’oro e interessi pubblici dimenticati [Marianna Usuelli]

Leggi


Carcere

Carcere, nessuna rivoluzione. Il Pnrr va nella direzione sbagliata [Luca Rondi]

Leggi


Notiziario AAdP

E' disponibile il nuovo numero del notiziario

Leggi


Immigrazione

Ue e Bielorussia: come trasformare una crisi politica in una crisi dei diritti umani (ASGI)

Leggi


Immigrazione

“Rescindere il contratto con Frontex”: lettera aperta al Politecnico di Torino
[AltrEconomia]

Leggi


Ambiente

Le “porte girevoli” dell’industria fossile: affari d’oro e interessi pubblici dimenticati [Marianna Usuelli]

Leggi


Carcere

Carcere, nessuna rivoluzione. Il Pnrr va nella direzione sbagliata [Luca Rondi]

Leggi


Notiziario AAdP

E' disponibile il nuovo numero del notiziario

Leggi


Immigrazione

Ue e Bielorussia: come trasformare una crisi politica in una crisi dei diritti umani (ASGI)

Leggi


Immigrazione

“Rescindere il contratto con Frontex”: lettera aperta al Politecnico di Torino
[AltrEconomia]

Leggi


Ambiente

Le “porte girevoli” dell’industria fossile: affari d’oro e interessi pubblici dimenticati [Marianna Usuelli]

Leggi


Carcere

Carcere, nessuna rivoluzione. Il Pnrr va nella direzione sbagliata [Luca Rondi]

Leggi


Notiziario AAdP

E' disponibile il nuovo numero del notiziario

Leggi


Immigrazione

Ue e Bielorussia: come trasformare una crisi politica in una crisi dei diritti umani (ASGI)

Leggi


Immigrazione

“Rescindere il contratto con Frontex”: lettera aperta al Politecnico di Torino
[AltrEconomia]

Leggi


Ambiente

Le “porte girevoli” dell’industria fossile: affari d’oro e interessi pubblici dimenticati [Marianna Usuelli]

Leggi


Carcere

Carcere, nessuna rivoluzione. Il Pnrr va nella direzione sbagliata [Luca Rondi]

Leggi


Notiziario AAdP

E' disponibile il nuovo numero del notiziario

Leggi


Immigrazione

Ue e Bielorussia: come trasformare una crisi politica in una crisi dei diritti umani (ASGI)

Leggi


Immigrazione

“Rescindere il contratto con Frontex”: lettera aperta al Politecnico di Torino
[AltrEconomia]

Leggi


Ambiente

Le “porte girevoli” dell’industria fossile: affari d’oro e interessi pubblici dimenticati [Marianna Usuelli]

Leggi


Carcere

Carcere, nessuna rivoluzione. Il Pnrr va nella direzione sbagliata [Luca Rondi]

Leggi


Notiziario AAdP

E' disponibile il nuovo numero del notiziario

Leggi


Immigrazione

Ue e Bielorussia: come trasformare una crisi politica in una crisi dei diritti umani (ASGI)

Leggi


Immigrazione

“Rescindere il contratto con Frontex”: lettera aperta al Politecnico di Torino
[AltrEconomia]

Leggi


Ambiente

Le “porte girevoli” dell’industria fossile: affari d’oro e interessi pubblici dimenticati [Marianna Usuelli]

Leggi


Carcere

Carcere, nessuna rivoluzione. Il Pnrr va nella direzione sbagliata [Luca Rondi]

Leggi


Notiziario AAdP

E' disponibile il nuovo numero del notiziario

Leggi


Immigrazione

Ue e Bielorussia: come trasformare una crisi politica in una crisi dei diritti umani (ASGI)

Leggi


Immigrazione

“Rescindere il contratto con Frontex”: lettera aperta al Politecnico di Torino
[AltrEconomia]

Leggi


Ambiente

Le “porte girevoli” dell’industria fossile: affari d’oro e interessi pubblici dimenticati [Marianna Usuelli]

Leggi


Carcere

Carcere, nessuna rivoluzione. Il Pnrr va nella direzione sbagliata [Luca Rondi]

Leggi


Notiziario AAdP

E' disponibile il nuovo numero del notiziario

Leggi


Immigrazione

Ue e Bielorussia: come trasformare una crisi politica in una crisi dei diritti umani (ASGI)

Leggi


Immigrazione

“Rescindere il contratto con Frontex”: lettera aperta al Politecnico di Torino
[AltrEconomia]

Leggi


Ambiente

Le “porte girevoli” dell’industria fossile: affari d’oro e interessi pubblici dimenticati [Marianna Usuelli]

Leggi


Carcere

Carcere, nessuna rivoluzione. Il Pnrr va nella direzione sbagliata [Luca Rondi]

Leggi


Notiziario AAdP

E' disponibile il nuovo numero del notiziario

Leggi


Immigrazione

Ue e Bielorussia: come trasformare una crisi politica in una crisi dei diritti umani (ASGI)

Leggi


Immigrazione

“Rescindere il contratto con Frontex”: lettera aperta al Politecnico di Torino
[AltrEconomia]

Leggi


Ambiente

Le “porte girevoli” dell’industria fossile: affari d’oro e interessi pubblici dimenticati [Marianna Usuelli]

Leggi


Carcere

Carcere, nessuna rivoluzione. Il Pnrr va nella direzione sbagliata [Luca Rondi]

Leggi


Notiziario AAdP

E' disponibile il nuovo numero del notiziario

Leggi


Immigrazione

Ue e Bielorussia: come trasformare una crisi politica in una crisi dei diritti umani (ASGI)

Leggi


Immigrazione

“Rescindere il contratto con Frontex”: lettera aperta al Politecnico di Torino
[AltrEconomia]

Leggi


Ambiente

Le “porte girevoli” dell’industria fossile: affari d’oro e interessi pubblici dimenticati [Marianna Usuelli]

Leggi


Carcere

Carcere, nessuna rivoluzione. Il Pnrr va nella direzione sbagliata [Luca Rondi]

Leggi


Notiziario AAdP

E' disponibile il nuovo numero del notiziario

Leggi


Immigrazione

Ue e Bielorussia: come trasformare una crisi politica in una crisi dei diritti umani (ASGI)

Leggi


Immigrazione

“Rescindere il contratto con Frontex”: lettera aperta al Politecnico di Torino
[AltrEconomia]

Leggi


Ambiente

Le “porte girevoli” dell’industria fossile: affari d’oro e interessi pubblici dimenticati [Marianna Usuelli]

Leggi


Carcere

Carcere, nessuna rivoluzione. Il Pnrr va nella direzione sbagliata [Luca Rondi]

Leggi


Notiziario AAdP

E' disponibile il nuovo numero del notiziario

Leggi


Immigrazione

Ue e Bielorussia: come trasformare una crisi politica in una crisi dei diritti umani (ASGI)

Leggi


Immigrazione

“Rescindere il contratto con Frontex”: lettera aperta al Politecnico di Torino
[AltrEconomia]

Leggi


Ambiente

Le “porte girevoli” dell’industria fossile: affari d’oro e interessi pubblici dimenticati [Marianna Usuelli]

Leggi


Carcere

Carcere, nessuna rivoluzione. Il Pnrr va nella direzione sbagliata [Luca Rondi]

Leggi


Articoli recenti

Direttiva per la politica industriale della difesa. Difesa da chi e da che cosa?

Ai lettori del notiziario suggerisco la lettura del documento “La Direttiva per la politica industriale della Difesa “ e sopratutto l’ascolto sulla pagina facebook di Pax Christi, della conferenza del 12 gennaio su “Direttiva per la politica industriale della difesa. Difesa da chi e da che cosa?”.

Readmore..

Un dio non teista nel bambino che nasce

Il Natale ha portato quest’anno con sé una serie di provocazioni che aprono questioni e chiedono risposte di grande portata per tutti.

La prima provocazione è stata quella del naufragio dei migranti avvenuto la notte di Natale; se ne è accorto il giornalista Antonio Padellaro che, come usa “Il Fatto quotidiano” che chiede sempre conto ai furfanti delle loro malefatte, il 28 dicembre sul suo giornale ha chiesto conto a Dio di non aver proteso la sua mano per afferrare le manine dei bambini che affogavano nel Mediterraneo; per la risposta chiedeva a padre Spadaro, direttore della “Civiltà Cattolica”, di informarsene presso il papa Francesco. Non si era accorto però che nel messaggio natalizio il papa, ripetendo quanto aveva detto a Mytilene e in molte altre occasioni, già aveva fatto suo questo dramma invocando che non si restasse indifferenti di fronte a “immense tragedie che passano ormai sotto silenzio” quando “rischiamo di non sentire il grido di dolore e di disperazione di tanti nostri fratelli e sorelle”, a cominciare dai migranti, dai profughi e dai rifugiati i cui ”occhi ci chiedono di non girarci dall’altra parte, di non rinnegare l’umanità che ci accomuna, di fare nostre le loro storie e di non dimenticare i loro drammi”.

Readmore..

Intervento dell'ANPI Carrara all'Assemblea dell'Accademia Apuana della Pace del 30/11/2021

Come Anpi, cioè come garanti della Costituzione e del suo art. 11 che sancisce il rifiuto della guerra come strumento per regolare le controversie internazionali, siamo schierati senza mezzi termini per la Pace, anche se mai come in questo periodo storico, sono tanto numerosi i paesi flagellati dalla guerra con tutto quello che ne consegue: morti, sofferenze, fame, sottosviluppo.

Readmore..

Composizione Tavola delle Associazioni AAdP

Le Associazioni, oltre ai compiti previsti dallo statuto, tra cui la proposta dei membri componenti il Senato Accademico, costituiscono la Tavola delle Associazioni, come momento di raccordo, di sinergia e di collegamento nella realizzazione di progetti legati alla pace.

Le associazioni che finora hanno aderito all’AAdP nei vari anni sono le seguenti:

Readmore..

Portavoce e Senatrici/Senatori dell'Accademia Apuana della Pace

Pubblichiamo, per non smarrire la memoria, l'elenco dei portavoce e delle senatrici e senatori eletti in questi anni, nonché gli eventuali richiami ai verbali delle relative assemblee

Fin dall'Assemblea fondativa lo Statuto, prevedeva che la/il Portavoce restasse in carica un solo anno e le/i componenti del Senato venissero rinnovati ogni anno del 50%: per cui, per ogni mandato, la metà di essi rimanevano in carica due anni e l'altra metà un anno solo.

Successivamente sono state approvate variazioni allo Statuto per renderlo più funzionale: prima nel 2008 (la durata in carica del portavoce è stata portata a due anni), poi nel 2015 (il portavoce non può essere rieletto nel bienni successivo, i senatori che durano in carica due anni possono essere rieletti solo nel biennio successivo) e infine nel 2021, quando è stato rivisitato in maniera sostanziale lo statuto.

Readmore..

Sei organizzazioni palestinesi nella lista delle associazioni terroristiche: rifiutiamo la criminalizzazione di chi difende i diritti umani e chiediamo verita` e giustizia

Sei organizzazioni palestinesi nella lista delle associazioni terroristiche: rifiutiamo la criminalizzazione di chi difende i diritti umani e chiediamo verità e giustizia

La coalizione italiana AssisiPaceGiusta, che rappresenta un ampio arco di associazioni, reti e sindacati della società civile italiana, il cui obiettivo è il riconoscimento dello stato di Palestina, come pre-condizione per la costruzione della pace giusta tra le due comunità ed impegnata per la difesa dei diritti umani, contro ogni forma di violenza, guerra e terrorismo, esprime forte preoccupazione ed allarme per la recente decisione del Ministero della Difesa israeliano Benny Gantz, successivamente ratificata dal Comando militare israeliano in forza in Cisgiordania, di designare come “terroriste”, sei organizzazioni della società civile palestinese:

Readmore..

COP 26: un nuovo fallimento

Glasgow che tempo fa ? Cop 26, un nuovo fallimento.

L’ultima bozza di accordo tra i 200 paesi partecipanti alla cop 26 di glasgow prevede :

Una riduzione del Co2 del 45% risetto alla realtà del 2010, da raggiungere nel 2030 e la neutralità del carbone entro il 2050, mentre i Paesi dell’UE avevano già approvato una risoluzione della riduzione del Co2 del 55% entro il 2030;

Readmore..

Fare memoria: Bianca Briganti. L'eccidio di Avenza

Era il 10 novembre del 44, me lo ricorderò fin che campo.

Sulla piazza davanti alla mia bottega, c'erano due partigiani armati che parlavano con dei giovani, all'improvviso arriva una pattuglia tedesca si sente dare ordini in quella lingua ,uno dei partigiani entra nella mia bottega ,io afferrò l'arma e la nascondo sotto il bancone e lo faccio uscire da una porticina laterale.I tedeshi, intanto avevano inseguito e preso l'altro e lo stavano trascinando via, i ragazzi che erano con loro riuscirono a scappare per andare a prendere le armi,per fermare i tedeschi.Ne venne fuori uno scontro terribile! Riuscimmo ,io con altri a portare, sotto ancora i colpi d'arma da fuoco, i feriti alla Pubblica Assistenza ,un locale dove erano sistemati dei letti, e una specie di pronto soccorso ,convinti che li non sarebbero entrati. Rimasi lì buona parte della giornata,ormai quasi buio credendo che la situazione fosse rientrata, uscii per tornare a casa.

Readmore..

Alcune considerazioni sul riconoschimento della cittadinanza onoraria di Massa al Milite Ignoto

L'amministrazione di Massa ha concesso la cittadinanza onoraria al "Milite ignoto". Chiariamo alcuni aspetti per non insultare la memoria - che per essere tale deve essere necessariamente completa.

La concessione viene fatta con una narrazione falsa, ipocrita, fatta in nome di una guerra che è stato il macello per poveri e diseredati, che non è stato campo di difesa di confini, ma atto di aggressione.

100 anni di un vergognoso racconto che nel tempo ha avuto voci contro, come quella di Papa Benedetto XV, che coraggiosamente l'ha definita “inutile strage”, o quella di Emilio Lussu con il suo “Un anno sull’altipiano”, o ancora quella di Francesco Rosi con il film come “Uomini contro”.

Readmore..

4 novembre 2021: non festa ma lutto. Ogni vittima ha il volto di Abele

La data del 4 novembre viene celebrata con continuita' dal fascismo fino ad oggi, per richiamare l'unita' dell'Italia sotto il segno della guerra e dell'esercito. "Giornata dell'Unita' Nazionale e delle Forze Armate" nell'anniversario della fine di un tragico conflitto che costo' al nostro paese un milione e duecentomila morti (600.000 civili e 600.000 militari): per la prima volta nella storia a morire a causa della guerra non furono solo i militari al fronte, ma in pari numero i civili vittime di bombardamenti o di stenti, malattie, epidemie causate dalla guerra stessa.

Readmore..

Esercitazioni a Ghedi con aerei adibiti al trasporto di ordigni militari: lettera al Prefetto di Brescia

Gentile dott. Visconti,

sul Giornale di Brescia di oggi, lunedì 25 ottobre 2021, in prima pagina (con anche fotografia), e poi in altre due pagine interne, si dà notizia delle esercitazioni militari che si stanno svolgendo a Ghedi con aerei adibiti al trasporto di ordigni nucleari.

E' l'ennesima conferma della presenza di bombe atomiche sul nostro territorio provinciale, come scrive anche il Giornale di Brescia.

Readmore..

Comunicato stampa dell'Accademia Apuana della Pace sui fatti di Roma

Condanniamo fermamente gli atti squadristi e violenti di sabato pomeriggio 9 ottobre 2021 che hanno violato la città di Roma. Condanniamo fortemente l'attacco alla sede nazionale della CGIL e manifestiamo la nostra solidarietà alla CGIL Nazionale e alla CGIL provinciale e ai loro segretari. Condanniamo fortemente l'inqualificabile assalto nella stessa notte al Policlinico Umberto I di Roma.

Readmore..

Resistere resistere resistere sempre: "Abbiate il coraggio di restare soli". La lettera del sindaco, letta FC in piazza a Riace

È inutile dirvi che avrei voluto essere presente in mezzo a voi non solo per i saluti formali ma per qualcosa di più, per parlare senza necessità e obblighi di dover scrivere, per avvertire quella sensazione di spontaneità, per sentire l’emozione che le parole producono dall’anima, infine per ringraziarvi uno a uno, a tutti, per un abbraccio collettivo forte, con tutto l’affetto di cui gli esseri umani sono capaci.

Readmore..

La solidarietà non si condanna: #iosonomimmolucano

Lunedì 4 ottobre dalle ore 17 alle ore 19, in Piazza 2 giugno, al Comune di Carrara, presidio in solidarietà di Mimmo Lucano

Mimmo Lucano è un simbolo, il simbolo del modello di accoglienza solidale e umana che si è contrapposta ai modelli securitari a cui sono per lo più ispirate le nostre leggi sull’immigrazione.

Readmore..

Destino manifesto

Recentemente, parlando della disfatta di Kabul, in un empito retorico mi è capitato di scrivere che gli USA sono finiti, perché il paese non ha un presidente, dato che Biden, se mai è esistito, è stato annichilito dalla gestione della ritirata. Perché non ha un popolo ma due e in guerra tra di loro. Perché gli alleati se la stanno squagliando, perché la Cina sta vincendo la battaglia diplomatica e anche la competizione economica.

Readmore..

Comunicato Accademia Apuana della Pace su Afghanistan

Nei primi anni 2000 un movimento globale attraversava il mondo contrapponendosi tanto al fondamentalismo quanto al neo imperialismo; il movimento aveva denunciato l’irresponsabilità e la violenza degli interventi bellici “ pseudo umanitari”: dal Kossovo all’Afghanistan all’Iraq. Denunciava a gran voce la connessione micidiale tra globalizzazione delle merci e la separazione delle genti, le alleanze subdole tra signori dell’odio e padroni delle armi, la disinformazione ad hoc per giustificare la guerra, la “ guerra per esportare la democrazia”...

Readmore..

Le cene che uniscono: incontrando le persone nel quartiere dei Poggi a Massa

Quando visito una città che non conosco, il quartiere che mi attira di più non è il centro storico ma quello delle case popolari. Mi piace avventurarmi grattando sotto la superficie, nelle parti della città dove scompaiono la segnaletica per i turisti e le zone a traffico limitato, e dove il reddito medio pro-capite degli abitanti si abbassa maggiormente.

Nei quartieri delle case popolari solitamente non ci si imbatte in altri tipi di fruitori dello spazio cittadino diversi dai residenti: niente studi di avvocati o commercialisti, niente palestre, niente servizi che attirano persone da altre parti della città o da fuori.

Nei quartieri delle case popolari ci trovi la vita vera senza bisogno di scremare alcunché, e nei quartieri delle case popolari misuri meglio che altrove la qualità di un’amministrazione pubblica locale: se il verde pubblico, la raccolta dei rifiuti, i passaggi degli autobus e i servizi di prossimità sono ben organizzati intorno ai palazzoni dei poveri, vuol dire che questi servizi funzioneranno dappertutto.

Readmore..

G8 Genova 2001: Incontri di fine A mani nude

Questa è l’immagine che ho fissato dentro di me della manifestazione di Genova. Le mani nude della gente (migliaia e migliaia di persone) con la quale ho camminato sotto il sole del 21 luglio, in una città svuotata dei suoi abitanti, resa deserta.

Readmore..

Il G8 di Genova 2001 nei miei ricordi

20 anni fa dal 19 al 22 luglio, il G8 a Genova. Ecco la mia esperienza su cosa avvenne.

Alla guida del Paese c’era un governo di destra fatto dal partito azienda Forza Italia, Dai fascisti di Alleanza Nazionale , dai leghisti. Con Berlusconi Premier, Fini vice-premier , Bossi e Meloni ministri, Scaiola ministro degli interni.

Readmore..

Le lezioni del paziente inglese

L'antefatto di questa storia ricorda quando Boris Johnson decise che la nottata sarebbe passata da sola, il covid avrebbe ucciso giusto qualche vecchietto che tanto sarebbe morto lo stesso (d'altronde prima o poi...) e l'immunità di gregge sarebbe arrivata spontaneamente, ignorando al proposito che, senza vaccinazioni di massa, l'immunità di gregge può impiegare anche numerose generazioni per immunizzare per davvero, se mai succede.

Poi ci si è ammalato lui stesso e soprattutto l'opinione pubblica ha percepito, a suon di morti e al netto di teorie strampalate figlie dei tempi che viviamo, che il covid è una cosa seria.

- Fine dell'antefatto -

Readmore..

Photogallery

Eventi

Ultimo Mese Gennaio 2022 Mese Successivo
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
week 52 1 2
week 1 3 4 5 6 7 8 9
week 2 10 11 12 13 14 15 16
week 3 17 18 19 20 21 22 23
week 4 24 25 26 27 28 29 30
week 5 31



Powered by Joomla!. Designed by: joomla templates vps Valid XHTML and CSS.