Fondazione Neno Zanchetta

Home Articoli Movimenti Beviamoci chiaro... anche a scuola
Beviamoci chiaro... anche a scuola PDF Stampa E-mail
Scritto da GAS Massa   
Giovedì 29 Marzo 2012 07:30

Il progetto "Beviamoci chiaro... anche a scuola", che il GAS di Massa, in collaborazione con Accademia Apuana della Pace, Altreconomia, Legambiente e il patrocinio del Comune di Massa, ha realizzato in cinque scuole medie di Massa (10 classi alla scuola media Staffetti, 5 alla Malaspina, 1 alla Bertagnini, 6 alla Paolo Ferrari e 12 alla Don Milani ), incontrando quasi 700 ragazzi, sta avviandosi verso la conclusione.

Il progetto è finalizzato a fornire una corretta informazione sul diverso consumo di acqua (del rubinetto, in bottiglia...), e si è avvalso anche della preziosa collaborazione della dr.ssa Luzzoli, del servizio Igiene dell'ASL n. 1 di Massa-Carrara, che ha fornito elementi di conoscenza parlando in modo più preciso e dettagliato della qualità dell'acqua del rubinetto e dei controlli cui è sottoposta.

In questi quattro mesi è stato possibile parlare a quasi 700 studenti di cosa siano i Gruppi di Acquisto Solidali, di cosa voglia dire essere consumatori critici e consapevoli, ma più specificamente abbiamo cercato di far capire loro quanto sia sicura e buona l'acqua del rubinetto e soprattutto quella di Massa e Montignoso.

Il tema dell'acqua, che è vita, è fondamentale. Per questo motivo il GAS di Massa, che si occupa di consumo critico, non poteva non occuparsi di un elemento così essenziale quale è questo bene comune.

Alcuni domande su cui riflettere:

  • Siamo informati che in realtà l'acqua del rubinetto è sicura e controllata (di questo ci ha parlato la dr.ssa Luzzoli), non produce inquinamento, né per la produzione di bottigliette, né per il loro trasporto, né per il loro smaltimento e costa 1000 volte meno di quella in bottiglia?

  • Siamo sicuri dei controlli delle acque minerali in bottiglia? Sappiamo che non tutte le acque minerali vanno bene per il consumo di tutte le persone: alcune sono troppo povere di sali minerali, altre troppo ricche di nitrati per essere utilizzate da chiunque senza alcuna attenzione?

Cercando di fornire informazione sono stati fatti due incontri per scuola, in occasione dei quali sono stati poi distribuiti due questionari, uno per le famiglie dei ragazzi, finalizzati a capire che tipo di acqua bevono e quali difficoltà o perplessità abbiano ad utilizzare l'acqua del rubinetto, ed uno invece ai referenti scolastici che hanno curato il progetto insieme al GAS Massa.

Il progetto si concluderà con due appuntamenti con con i giornalisti Giulio Sensi e Luca Martinelli.

Il primo incontro con Giulio Sensi (collaboratore del giornale Altreconomia e scrittore di alcuni libri tra cui "Informazione, istruzione per l'uso. Vademecum per un consumo responsabile di televisioni, giornali, radio e Web in Italia") avrà luogo Venerdì 30 marzo alle ore 10.30, presso la Sala del Consiglio Comunale di Massa.

Il secondo con Luca Martinelli in data ancora da definire.

GAS MASSA

 


Powered by Joomla!. Designed by: joomla templates vps Valid XHTML and CSS.