Home Editoriali notiziario Erasmo, Dulce bellum inexpertis
Erasmo, Dulce bellum inexpertis PDF Stampa E-mail
Scritto da Erasmo da Rotterdam   
Sabato 28 Novembre 2015 17:41

«Io, devo dire, non condivido mai la guerra: neppure quella contro i Turchi.

La religione cristiana sarebbe messa davvero male, se la sua sopravvivenza dipendesse unicamente da questi puntelli!

Non ha senso attendersi che, a partire da premesse ostili, le genti sottomesse diventino buoni cristiani: ciò che si conquista con la violenza, lo si perde nello stesso modo [...].

Ma perché – sento dire – non dovremmo poter sgozzare quelli che vengono a sgozzarci?”.

A costoro rispondo: “Vi sembra davvero così inaccettabile che altri siano più crudeli di noi?

Allora perché non derubiamo chi ci deruba? E perché non prendiamo a male parole uno per uno tutti quelli che ci offendono? Perché non odiamo visceralmente tutti quelli che ci odiano?”».

ERASMO DA ROTTERDAM, La guerra piace a chi non la conosce.

(passi scelti da Francesco Lo Cascio, novembre 2015)

 

Non ci dimentichiamo




Powered by Joomla!. Designed by: joomla templates vps Valid XHTML and CSS.