Home Politica - Democrazia Politica Oggi Berlusconi compie 81 anni e non e' più al governo... Ma ha perso? O vinto?
Oggi Berlusconi compie 81 anni e non e' più al governo... Ma ha perso? O vinto? PDF Stampa E-mail
Scritto da Umberto Franchi   
Domenica 01 Ottobre 2017 14:57

Il 26 gennaio 1994 berlusconi annunciava in TV la sua discesa in campo... dopo oltre 20 anni Berlusconi si trova ingloriosamente fuori dal parlamento, con il suo movimento AL 13% del corpo elettorale. Ma è uscito di scena perchè ha perso la sua politica ? Oggi si può parlare di fallimento del Berlusconismo?

Il progetto berlusconiano si basava su:

- la rivoluzione "liberale/liberista" di cui berlusconi alla sua discesa in campo si era fatto araldo... Bisogna ammettere che quell'ordine economico speculativo "liberale" anche se ha fatto molto male, è stato instaurato attraverso l'uscita dello Stato dall'economia,(oggi è al minimo rispetto ad altri Paesi Europei), abbattendo tutte le regole nel mercato del lavoro, togliendo "lacci e lacciuoli" all'iniziativa privata, privatizzando e svendendo lo stato sociale, parte del patrimonio economico e culturale Italiano, fino alla continuità delle medesime politiche portate avanti da Monti e dopo Renzi con il colpo di grazia che ha l'abolizione dell'art. 18 dello Statuto dei lavoratori ed i diritti del lavoro;

- la libertà assoluta, di impresa, è stata usata dalle classi economiche dirigenti, per chiedere sempre di più in una unica direzione: riduzione del costo del lavoro, dello stato sociale, dei diritti.. fino alla messa in discussione del Contratto Nazionale di Lavoro da parte di Confindustria...questa linea è proseguita anche con Renzi ed ministro Poletti. Ciò è avvenuto senza nemmeno fermarsi a considerare le gravi conseguenze che la caduta dei redditi ha non solo sui lavoratori e pensionati ma anche sulla mancata ripresa economica , finendo, anche per questo, in una grave recessione;

- Brlusconi sosteneva l'anticomunismo ed era contro la Costituzione nata dalla resistenza e dall'antifascismo, che era alla base della sua cultura, finendo per "sdoganare" anche i fascisti del MSI per portarseli al governo . Oggi è difficile negare che i discorsi di berlusconi non abbiano aperto una breccia, anche sul piano culturale molti non distinguono piu tra destra esinistra ed i comunisti sono al lumicino... inoltre sia Berlusconi che Renzi hanno tentato di affossare la Costituzione tramite Referendum senza riuscirci;

- durante il ventennio Berlusconiano, nel nostro Paese , abbiamo assistito e ad un vasto fenomeno di redistribuzione della ricchezza, attraverso un attacco ai salari diretti e differiti, che colpisce i ceti poveri e medi i quali si impoverirscono ulteriormente, mentre i ceti ricchi continuano ad arricchirsi ulteriormente sulla pelle dei più poveri. Questo continua anche oggi con Renzi/Gentiloni, i dati Istat ci dicono che il 10% della popolazione italiana fino detiene oltre il 55% della ricchezza, ma non gli basta... ;

- ialtro fenomeno presente nel ventennio berlusconiano è stato quello del legame di ferro tra interessi affaristici di Berlusconi attraverso la corruzione ,il potere mediatico, ed il connubio con la "casta" ed i vertici dello Stato... Ma esso oggi continua , non è finito, anzi si è allargato a sempre più vasti strati di "Imprenditori", Manager, Alti Burocrati dello Stato i quali continuano ad avere totale "mano libera"...;

- l'asservimento dei mas-media , di quasi tutti mezzi di comunicazione, pubblici e privati agli interessi di Berlusconi e C. non è terminata ma si è allargata in modo servile a Renzi , ha svuotato gli spazi democratici, ha "recluso" le ragioni della sinistra... Oggi per veridicità dell'informazione siamo al 68° posto nel Mondo , più indietro del terzo mondo;

- quasi tutti i partiti assomigliano sempre più ad aziende o club di notabili con progetti simili in tutti i campi....

In sostanza nei suoi 20 anni di presenza governativa (anche se discontinua , intorno al Berlusconi, si è cementato un blocco sociale "nuovo" fatto di interessi capitalistici, finanziari, speculativi, parassitari, retrivi... ma il i governi di centro sinistra che nel ventennio ci sono stati, e quello odierno dell'ex sindaco di Firenze e Gentiloni, non sono riusciti minimamente a fare da "contraltare" in termini di proposte alternative ed hanno proseguito nelle politiche berlusconiane, con il medesimo blocco sociale;

Se a quanto sopra ci inseriamo anche il degrado delle istituzioni ci accorgiamo che purtroppo Berlusconi non è fallito ma che il suo regime prosegue con Renzi, quindi ha vinto !

Oggi Berlusconi è un pregiudicato condannato ad andare in galera in via definitiva quindi è molto improbabile che possa ricandidarsi alla guida del Paese... ma l'alternativa (Salvini) non è migliore : se la destra dovesse andare al governo, l'Italia sarebbe l'Unico Paese Europeo dove i fascisti e razzisti governano... Comunque non c'è dubbio che dal suo punto di vista politico, Berlusconi può festeggiare felicemente il suo 81^ compleanno.

 

Umberto Franchi

 


Powered by Joomla!. Designed by: joomla templates vps Valid XHTML and CSS.