Home Politica - Democrazia Politica Legittima difesa? Peggio del Far West
Legittima difesa? Peggio del Far West PDF Stampa E-mail
Scritto da Umberto Franchi   
Giovedì 07 Marzo 2019 08:08

Tutte le forze della destra e gran pare dei 5S, hanno votato alla Camera il testo sulla "legittima difesa" dove ci sono due articoli che danno la libertà di uccidere senza essere puniti, questi:

  • l’articolo 1 del ddl, predispone che in caso in cui una persona presente legittimamente nella propria abitazione, o in altra abitazione o in un altro luogo esterno di privata dimora, utilizzi un’arma per difendere la propria o l’altrui incolumità, nonché i beni propri o altrui, dal “pericolo di un’aggressione”, la sussistenza della proporzionalità tra offesa e difesa è sempre riconosciuta.

Ricapitolando, non è necessario che ci sia un’aggressione per potersi difendere, basta che sussista il pericolo o la minaccia di aggressione. quindi se c'è una persona estranea in casa o nel giardino ed e si ha il sospetto che sia un ladro armato, scatta la "legittima difesa e può essere ucciso " (sic);

  • l’articolo 2 del disegno di legge approvato, va a modificare l’articolo 55 del Codice Penale, che oggi recita:

Quando, nel commettere alcuno dei fatti preveduti dagli articoli 51, 52, 53 e 54, si eccedono colposamente i limiti stabiliti dalla legge o dall’ordine dell’Autorità ovvero imposti dalla necessità, si applicano le disposizioni concernenti i delitti colposi, se il fatto è preveduto dalla legge come delitto colposo.

Mentre l’articolo 2 della legge approvata alla Camera sulla legittima difesa andrà a modificare gli articoli della precedente legge, escludendo la punibilità per coloro che eccedono i limiti di legge perché hanno agito “in condizioni di grave turbamento", "derivante dalla situazione di pericolo in atto”.

Quindi, anche qualora la difesa non sia proporzionata all’offesa, come stabilito dall’articolo 52 del Codice Penale, chi si difende non commette comunque un delitto colposo dal momento che ha agito per salvaguardare la propria o l’altrui incolumità in un momento di particolare turbamento… quindi sempre nel caso di una persona estranea sia dentro il giardino di casa, può essere ucciso dicendo "ero turbato" pesavo fosse un ladro…;

Vi è poi un’altra novità per la tutela di colui che si difende; nel dettaglio, la legge stabilisce che qualora questo venga assolto in sede penale non è responsabile neppure sul piano civile, quindi non è dovuto al risarcimento del danno da lui provocato nell’ambito della legittima difesa.

Umberto Franchi

Lucca, 6 marzo 2019

 


Powered by Joomla!. Designed by: joomla templates vps Valid XHTML and CSS.