Home Diritti umani Diritti umani Nell'anno dedicato ai Diritti Umani, arriva Video-canzone in tema
Nell'anno dedicato ai Diritti Umani, arriva Video-canzone in tema PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 22 Febbraio 2008 20:41
Regione Campania (Alife- Caserta)- La cantautrice per la Pace Agnese Ginocchio, fra i riconoscimenti ricevuti si segnala quello del “premio Campania Unicef per l’ impegno di cantautrice ed artista internazionale per la Pace” , “Colomba Pace di Assisi”, “premio nazionale Legalità Paolo Borsellino per l’impegno sociale e civile”, etc.. nel 60° anniversario della dichiarazione dei Diritti Umani, partito lo scorso 10 dicembre 2007, ha scritto e dedicato una canzone di impegno per la Pace correlata di un video dal titolo: “Tutti i diritti umani di ( e per ) tutti gli uomini”.
“Scopo di questa canzone e del video che ha la minima durata di una canzone ( 5 minuti)- spiega Agnese Ginocchio- è quello di sensibilizzare verso queste tematiche così importanti dalle quali dipende il futuro dell’uomo. Infatti- continua- la difesa dei diritti umani non riguarda solo alcune fasce di popoli o nazioni, ma riguarda davvero tutti gli uomini, a partire dal nostro territorio, perché fin quanto ci saranno ingiustizie, sfruttamento, povertà, degrado e scempio ambientale, inquinamento, illegalità e criminalità diffusa, precarietà e disoccupazione, insicurezza nel lavoro( morti bianche)violazioni di diritti a cominciare da quelli fondamentali che almeno consentono quel minimo a realizzare un tenore di vita dignitoso (cibo, vestiario, cure mediche, alimentazione, istruzione, pari opportunità…) non ci sarà mai giustizia, condizione necessaria per creare e vivere in Pace e sicurezza. Il compito- conclude la testimonial per la Pace Agnese Ginocchio- è quello appunto di diffondere ad ampio raggio queste tematiche, ma diffonderle soprattutto fra i giovani, che rappresentano il futuro dell’umanità, quel futuro oggi tanto minacciato a causa di tanti mali. Ecco perché in sinergia con i distretti, i dirigenti scolastici ed i referenti dei progetti Pace, Diritti e Legalità, ho deciso che questo video con la canzone sarà ampiamente diffuso e spiegato direttamente dalla sottoscritta nelle scuole del nostro territorio( province e Regione Campania) ed in tutte quelle realtà dove ci sarà la possibilità di farlo”.
Le riprese del video, ad opera del regista Marino Cataudo di Benevento, già autore dei video sulle Marce della Pace Benevento-Pietrelcina promossa dalle Acli, sono state effettuate in alcuni dei luoghi più degradati della città di Benevento in Campania. Accanto al video sono state associate ed inserite delle foto tratte da vari reportage: "Gli angeli del Piauì" , "Vita blindata : Hebron e Gerusalemme nella vita quotidiana",
"Kukes viaggio della speranza" , "Cuba l'altra faccia dell'amerika" a cura del fotoreporter Ernesto Pietrantonio (www.ernestopietrantonio.org) effettuati in Brasile, Israele, Albania, e Cuba. La foto dove si legge lo slogan: ”Fermate il Mostro” titolo della canzone di denuncia di Agnese Ginocchio scritta contro la discarica casertana Lo Uttaro e contro lo scempio ambientale dei rifiuti in Campania è tratta dal reportage fotografico di Andrea Pioltini, inerente ad una delle manifestazioni cittadine di protesta contro la discarica illecita de Lo Uttaro e contro i rifiuti svoltasi a Caserta e a Napoli ( Campania- Italy)
Altre immagini inserite nel video (Alex Zanotelli, Madre Teresa di Calcutta, Mons. Raffaele Nogaro, il grande Martin Luther King jr, i giudici antimafia Giovanni Falcone e Paolo Borsellino , Nelson Mandela, Bambini africani, Famiglia, Donna dell’ Afghanistan che indossa il burqa, “Guernica” di Pablo Picasso, L’ “Urlo di Munch” ed alcune scene tratte dal video della Marcia nazionale della Pace Benevento-Pietrelcina ( giovani di Platì nelle Locride e bandierone Arcobaleno della Pace). Scene tratte dalla Strage di Capaci in Sicilia (quest’ ultima insieme all’immagine dei giudici Falcone-Borsellino é stata inserita per rendere omaggio al recente premio naz. legalità Paolo Borsellino che la cantautrice ha ricevuto), il filo spinato ed il Campo di concentramento Auschwitz, immagini della guerra (carri armati, aerei, bombe), etc sono state tratte dai vari reportage in tema, curati da: Andrea Pioltini, Marino Cataudo ed Enzo Gravina.
L’ arrangiamento della canzone che accompagna il video dal titolo omonimo:”Tutti i diritti umani di( e per) tutti gli uomini” è stato curato dal maestro Niky Saggiomo di Napoli.
Per maggiori informazioni e per ospitare la cantautrice per la Pace Agnese Ginocchio nelle scuole o nell’ambito di manifestazioni attinenti al tema in oggetto, inviare un’e-mail all’indirizzo presente sul suo sito internet: www.agneseginocchio.it
 


Powered by Joomla!. Designed by: joomla templates vps Valid XHTML and CSS.