Lettera al Presidente della Repubblica: chiediamo di non essere invisibili, di non essere dimenticati dallo Stato Stampa
Scritto da Professioniste e Professionisti della Cultura   
Domenica 31 Maggio 2020 18:23

Egregio Signor Presidente,

siamo Professioniste e Professionisti della Cultura e ci riconosciamo negli art. 4, 9 e 33 della Costituzione Italiana.

Lamentiamo da anni una situazione di grave impoverimento di tutto il settore.

La crisi è precedente all’attuale stato di emergenza; da anni ci sentiamo sviliti dalle Istituzioni del nostro Paese, ignorati e inascoltati nelle nostre legittime istanze.

Istanze che parlano di dignità della Cultura, dignità dell’Arte, dignità del Lavoro. Istanze che parlano della nostra dignità di persone che contribuiscono, con il loro lavoro, alla crescita del Paese dal punto di vista sociale ed economico.

Siamo uniti nella convinzione di meritare per noi tutti un sistema equo ed equanime di accesso alla Cultura affinché si possa superare l’attuale sistema che impone al comparto culturale il rispetto di parametri aziendalistici ed economici.

L’ingerenza dell’Economia liberale ha distrutto in questi ultimi anni gran parte del patrimonio immateriale del nostro Paese portando al collasso e al fallimento l’intero settore.

Un fallimento che ricade integralmente sulle Lavoratici e sui Lavoratori della Cultura, storicamente e ingiustamente privi di adeguate tutele.

Gran parte di noi, Sig. Presidente, versa in condizioni disperate.

Sogniamo di vivere in un Paese nel quale l’aspetto immateriale della Cultura venga riconosciuto come motore di una imprescindibile crescita individuale e collettiva tale da farsi pro-motore del senso di Comunità in nuce alla costituzione di una società civile. Abbiamo vissuto e viviamo ancora in una paradossale realtà dove ogni cosa è quantificata e mercificata.

Nel giorno della Festa nazionale della Repubblica ci appelliamo a Lei, Sig. Presidente, affinché possa contribuire a rendere dignitosa la vita lavorativa sociale e civile di ciascun Professionista della Cultura.

Italia, 2 giugno 2020

Promotore:
ARTEMVTA – Etica e Ricerca

Aderiscono (realtà e movimenti autonomi indipendenti in ordine di arrivo):
Teatro delle Bambole
TSS Tecnici dello Spettacolo Sicilia
Mujeres nel Teatro
Arete Ensemble
Associazione Culturale Lotus
Gruppo Teatro Onda
Associazione Stratos
Teatro dei Cipis
Compagnia The Rainbow-Theatre
Approdi. Lavorate e lavoratori della cultura e dello spettacolo Calabria
Collettivo Factor Hill
 
Aderiscono individualmente (in ordine di arrivo):
Andrea Cramarossa (Bari),
Federico Gobbi (Bari),
Francesco Figliomeni (Roma)
Francesco Scotto (Baiano - AV)
Rossana Suriano (Bari)
Maurizio Sarni (Bari)
Nicola Mucci (Portici - NA)
Salvatore Marci (Giovinazzo - BA)
Marianna Ezia Di Muro (Bari)
Isabella Ragno (Mofetta - BA)
Maria Panza (Bari)
Riccardo Mastrapasqua (Molfetta - BA)
Saba Salvemini (Giovinazzo - BA)
Annika Strøhm (Giovinazzo - BA)
Fabio Zullino (Lecce)
Carlotta Nonnis Marzano (Bari)
Silvia Lodi (Miggiano - Le)
Sergio Racanati (Bari)
Giuseppe La Torre (Manfredonia - FG)
Marco Maffei (Foggia)
Rocco Eugenio Ragone (Bari)
Riccardo Mastrapasqua (Molfetta - BA)
Eugenio Ravo (Ascoli Piceno)
Chiara Migliorini, (Piombino - LI)
Daniel Dwerryhouse (Cagliari)
Anita Pavone (Napoli)
Donatella Bellomo (Bari)
Rita Pelusio (Milano)
Carla Russo (Cava de’ Tirreni - Sa)
Duska Bisconti (Roma)
Maria Elena Germinario (Trani - BA)
Ricci Ilaria (Bari)
Schiradi Vito (Bari)
Daniela Giordano (Roma)
Sara Aprile (Roma)
Barbara Folchitto (Roma)
Silvia Mai (Verona)
Agostino Aresu (San Cesario - LE)
Daniela Diurisi (San Cesario - LE)
Fausta Manno (Roma)
Leonarda Saffi (Rutigliano - BA)
Maria Giaquinto (Bari)
Tiziana Nuzzo (Bari)
Anna Capriati (Bari)
Giulia Petruzzella (Molfetta - BA)
Corrado la Grasta (Molfetta - BA)
Cristiano Macchi (Ossona - MI)
Caterina Orlando (Bari)
Tiziana Basili (Bari)
Fabiana Mercadante (Bari)
Anna Chiumeo (Barletta - BA)
Alessandra Berti (Massa)
Isabella Careccia (Bari)
Maria Dipalma (Mola di Bari - BA)
Daniela Flaccomio (Bari)
Vito Latorre (Bari)
Ada Masciale (Bitonto - BA)
Cristina Consiglio (Bari)
Angela Rosa De Pasquale (Palo del Colle - Ba)
Lidia Pentassuglia (Valenzano - BA)
Dario Diana (Bari)
Silvia Cramarossa (Bari)
Isabella Cedro (Bari)
Annamaria Di Pinto (Trani - BA)
Roberto Corradino (Bari)
Gianbattista Rossi (Barletta - BA)
Caterina Firinu (Bari)
Pasquale Pellegrino (Fiumicino - RM)
Emilia Brescia (Bari)
Spagnolo Sebastiano (Valguarnera - EN)
Carmen De Sandi (Bari)
Amalia Franco (Taranto)
Francesca Cantarelli (Milano)
Domenico Balducci (Barletta - BA)
Clarissa Veronico (Bari)
Valerio Vetturi (Bari)
Angela Dimiccoli (Barletta - BA)
Vito D’Ingeo (Molfetta - BA)
Francesco Casareale (Gravina di Puglia - BA)
Angela Iurilli (Mola di Bari - BA)
Marco Valerio (Barletta - BA)
Diego Sepe (Napoli)
Christian Palladino (San Giovanni Rotondo - FG)
Pasquale Iannone (Barletta - BA)
Angela Biallo (Verona)
Chantal Masserey (Buccinasco - MI)
Flavia Caldera (Riva del Garda - TN)
Mariella Genovese (Bari)
Claudia de Bari (Giovinazzo - BA)
Massimo Demelas (Milano)
Maria Ada Interesse (Modugno - BA)
Giovanni Pascazio (Bari)
Giuseppe Ricci Bitonto (Bari)
Maria Alessandra Carbone (Rho - MI)
Maria Cataldo (Triggiano - BA)
Caterina Rubini (Cassano Murge - BA)
Rosanna Cantarelli (Milano)
Ettore Mariani (Milano)
Alessandra Gaeta (Bari)
Stefania Bruno (Napoli)
Enza Zaccaria (Bari)