• Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L’evento di Firenze del 21 settembre “Un Passo di Pace” è stato un momento importante per molte realtà, organizzazioni e persone (a partire da quelle delle 4 Reti promotrici) per ritrovarsi e dimostrare la propria volontà di lavoro per la Pace. Un lavoro ed un’azione che deve essere quotidiano e non limitato ai momenti di crisi (comunque da affrontare e ricordare, come fatto per tutta questa lunga estate “calda”).

La città della Spezia è dalla nascita del Regno d'Italia uno dei principali poli dell'industria militare nazionale: l'Arsenale militare fu costruito tra il 1962 e il 1869 e poi arrivarono Oto Melara, Fincantieri, MBDA e tutta una serie di industrie militari minori, oltre al Comando Subacquei e Incursori (Consubin) e alla base Nato (Nato Undersea Research Centre).

La CGIL della Spezia ha organizzato una tre giorni dal titolo “Avanti Popolo”. Un gruppo di associazioni locali ha scritto ai promotori dell'iniziativa la seguente "Lettera aperta", tratta dal sito di Unimondo.

«Il capitalismo ha chiamato valori spirituali le raffinatezze del suo codice di morale borghese e le maschere virtuose del suo disordine. Ed ha chiamato materialismo le rivendicazioni della giustizia e le collere degli uomini poveri», ha detto Emmanuel Mounier (1905-1950), il filosofo francese che nel secolo scorso parlava, tra l’altro, di una chiesa degli umili, e chiedeva un rinnovamento della coscienza cattolica.

Basta guerre! Mai più vittime! Fermiamo la strage di Gaza.Per Pace, Libertà, Giustizia in Palestina e Israele, in Siria, Iraq, Libia, Afghanistan e Ucraina... Troviamoci tutti a Firenze il 21 settembre ascoltando popoli e società civili e costruendo un percorso di PACE e GIUSTIZIA

Sabato 13 settembre 2014 si svolgerà la 21a Marcia per la Giustizia Agliana - Quarrata. Quest'anno verrà trattatoil tema: "Urge una nuova POLITICA: come passione di vita e pratica condivisa"

Saranno presenti: Antonietta POTENTE, teologa; Cecile Kyenge, deputata europea PD; Curzio MALTESE, deputato europeo TSIPRAS; don Luigi CIOTTI, Gruppo Abele, Libera; Martina ROMANELLO, studentessa universitaria Napoli, Renato ACCORINTI, sindaco di Messina.

Pax Christi accompagna la giornata dell' 8 giugno con momenti personali e comunitari di preghiera. L'incontro orante in Vaticano per la pace tra israeliani e palestinesi è una convocazione spirituale e morale per tutti. Esprime in qualche modo la spiritualità abramitica, ricordata da papa Francesco sulla spianata delle Moschee al Gran Muftì di Gerusalemme nel suo recente viaggio: "Davanti al mistero di Dio siamo tutti poveri, sentiamo di dover essere sempre pronti ad uscire da noi stessi docili alla chiamata che Dio ci rivolge, aperti al futuro che Lui vuole costruire per noi".

© 2024 Accademia Apuana della Pace.