Home Immigrazione Immigrazione Sea Watch ? Diciamo la verità, sulla questione migranti
Sea Watch ? Diciamo la verità, sulla questione migranti PDF Stampa E-mail
Scritto da Umberto Franchi   
Domenica 14 Luglio 2019 11:58

Salvini e la destra Italiana sbraitano, offendono , parlando molto a vanvera della nave SEA WATCH della sua Capitana che per salvare 42 vite umane , ha forzato il blocco ed è entrata nel porto di Lampedusa facendo sbarcare stremati i migranti e per questo motivo è stata arrestata.

Ma Salvini ed i loro complici , sanno qual è la verità ma non la dicono… QUESTA:

Negli ultimi 7 anni, (2011/2018), in Italia ci sono stati 766.000 sbarchi di migranti (dati del Viminale); sono state esaminate 453.270 domande; ne restano da esaminare 318.730; sono state accolte 198.842 domande di rifugiato politico; sono state respinte 254.226 domande.

Sei mesi fa; Salvini sosteneva che I MIGRANTI in Italia erano 600.000 (tutti clandestini) … oggi sostiene che i clandestini non erano 600.000 ma 90.000… in realtà quelli che il ministro degli Interni chiama clandestini, che in realtà sono migranti economici, sono coloro che si sono vista respingere la domanda d’asilo, cioè 254.426, come sopra già riportato.

Ma perché Salvini prima gonfiava il numero di coloro che chiama clandestini a 600.000 ed ora a solo 90.000 ? I motivi stanno nel fatto che coloro che non hanno diritto all’asilo politico andrebbero respinti nel proprio Paese di origine… ma per poterlo fare servono degli Accordi Bilaterali tra l’Italia ed i Paesi di origine dei migranti… cosa del tutto inesistente… per cui i cosiddetti clandestini oltre 254.000 , rimangono in Italia ed i base al decreto sicurezza voluto da Salvini, perdono ogni diritto , non hanno più la possibilità di avere una casa, un lavoro, uno studio ecc… per lo Stato sono inesistenti e quindi soggetti o ad essere sfruttati a lavoro nero tramite caporali… o a chiedere l’elemosina o a delinquere … e per non impressionare troppo gli italiani oggi Salvini dice “ma tanto sono solo 90.000”;

IL PROBLEMA POTREBBE ESSERE RISOLTO CON UNA MODIFICA DEI TRATTATI DI DUBLINO ? MA COSA PREVEDE IL REGOLAMENTO DI DUBLINO DEL 1997 ? QUESTO:

Ogni Stato Membro dell’UE , in cui vengono memorizzati su una banca Europea le impronte digitali, è anche responsabile della richiesta d’asilo.

Qualsiasi rifugiato varca la frontiera dallo Stato di accoglienza , per recarsi in un altro stato , viene identificato tramite le impronte digitali e rispedito immediatamente nel primo Stato dove è sbarcato… per questo motivo ogni anno tutti i Paesi Europei (Austria, Germania, Francia; Olanda, Gran Bretagna, Svizzera, Belgio, ecc…) ci mandano indietro circa 10.000 migranti.

Non esiste una redistribuzione automatica dei migranti da collocare in ogni Paese Europeo, in base alle proprie proporzioni nazionali, per cui o si annulla e modifica il Trattato di Dublino oppure i migranti li dobbiamo tenere in Italia : economici “clandestini” e regolari.

Ma sia Salvini che i suoi Amici sovranisti Europei non vogliono modificare il trattato di Dublino, per questi motivi :

la Repubblica, Ceca, l’Ungheria, l’Austria, la Polonia, la Slovacchia, ecc… non vogliono assolutamente cambiare il trattato di Dublino perché non ritengono di doversi prendere una quota dei migranti che arrivano in Italia;

SALVINI non vuole modificare il trattato di Dublino, perché ritiene che sia più importante bloccare i Porti, ed anche se i migranti continuano ad arrivare nei barchini sfuggendo ad ogni blocco e senza che nessuno ne parli, per Salvini è importante Bloccare i Porti e non fare entrare le navi, come la SEA WATCH, in quanto sul piano mediatico è PER LUI MOLTO PIU’ PRODUCENTE fino a riuscire ad ottenere alle ultime elezioni il 34% di chi è andato a votare… QUESTA E’ LA VERITA'.

Umberto Franchi

Lucca, 29 giugno 2019

 


Powered by Joomla!. Designed by: joomla templates vps Valid XHTML and CSS.