Home Editoriali notiziario Pasqua 2013: gli auguri dell'Accademia Apuana della Pace
Pasqua 2013: gli auguri dell'Accademia Apuana della Pace PDF Stampa E-mail
Scritto da AAdP   
Martedì 26 Marzo 2013 07:59

L'Accademia Apuana della Pace augura a tutti una buona Pasqua, nella speranza che possa essere un momento per ripensare il nostro impegno per una società più equa, giusta, nonviolenta e fondata sulla solidarietà e sull'inclusione. In tal senso ci sembrano vicine le parole di Don Sirio Politi, prete operaio che è vissuto in Versilia, al quale molti di noi sono legati, e che ha rappresentato un impegno per la nonviolenza, la pace, la solidarietà e la giustizia. Mi è stato dato di non poter restare a guardare
lo scorrere del fiume seduto comodamente
fra i fiori e l'erba dell'argine.
Sono stato preso e gettato nel turbinio della corrente
e ne sono stato travolto.

Non voglio essere tratto in salvo.
Ma semplicemente fare qualcosa
per logorare gli argini e sfondarli
nella fiducia che la fiumana abbia a straripare
a inondare e dilagare deserti assetati.

Se questo sogno - ma dai quattro venti del mondo
stanno già arrivando indicazioni di tempi nuovi -
non dovesse farsi realtà nella storia del mio tempo,
allora preferisco rimanere travolto dai flutti
e perdermi insieme a tutti,
perché vorrebbe dire che l'umanità
ha ancora bisogno di morte per la sua risurrezione,
per il tempo nuovo della sua storia.

SIRIO POLITI

 

Non ci dimentichiamo




Powered by Joomla!. Designed by: joomla templates vps Valid XHTML and CSS.