• Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pax Christi

Movimento Cattolico Internazionale per la Pace
Paxchristi
  1. Dopo l’Angelus del 3 marzo 2024 Cari fratelli e sorelle! Porto quotidianamente nel cuore, con dolore, la sofferenza delle popolazioni in Palestina e in Israele, dovuta alle ostilità in corso. Le migliaia di morti, di feriti, di sfollati, le immani distruzioni causano dolore, e questo con conseguenze tremende sui piccoli e gli indifesi, che vedono compromesso il loro futuro.Mi domando: davvero si pensa di costruire un mondo migliore in questo modo, davvero si pensa di raggiungere la pace? Basta, per favore! Diciamo tutti noi: basta, per favore! Fermatevi! Incoraggio a continuare i negoziati per un immediato cessate-il-fuoco a Gaza e […]
  2. Un appello alla coscienza dei Parlamentari contro il falso realismo della guerra. Conferenza stampa lunedì 4 marzo 2024 ore 12.00 A questo link è possibile seguire la diretta:https://www.youtube.com/watch?v=iQMcoFOW9QA La legge 185 del 90 che regola l’esportazione di armi è una grande conquista della società civile italiana che ha visto parte dell’associazionismo cristiano impegnato in prima fila nella campagna “Contro i mercanti di morte”. L’appello lanciato per quella mobilitazione partiva da un realistico dato di fatto: «Armi italiane uccidono in tutto il mondo». «Una sorta di “ecumenismo” degli affari che permetteva – come aveva scritto Eugenio Melandri- di esportare armi a […]
  3. Israele applica da sempre un regime di apartheid nei confronti della popolazione palestinese, violandone i diritti umani e politici in spregio al diritto internazionale. Dopo l’azione armata dei gruppi della Resistenza Palestinese a Gaza il 7 ottobre 2023, la situazione è gravemente peggiorata. Rivendicando un inesistente diritto alla difesa dell’occupante nei confronti dell’occupato, il governo israeliano ha scatenato una micidiale vendetta contro la popolazione palestinese, attraverso una campagna di distruzione sistematica di tutte le infrastrutture sociali e civili. Tutto questo è reso possibile dal sostegno e dall’assistenza che USA, UE e Italia continuano a fornire alla “guerra” di Israele contro […]
  4. “… Ancor più della corruzione, i conflitti sono capaci di concentrare i benefici in un’esigua minoranza e di ripartire i costi sul resto della società. Non in modo uniforme ovviamente… un F35 che costa come 3.244 letti in terapia intensiva, un sottomarino come 9.180 ambulanze… Anche solo per questo si può affermare che non esistono guerre giuste, perché giusta può essere solo la pace. Convenienti sì, almeno per qualcuno. Qualcuno con solide relazioni nelle “stanze dei bottoni” e, per questo, in grado di condizionare il dibattito pubblico, facendo apparire lo scontro armato come inevitabile e la sola alternativa. In realtà […]
  5. (da Mosaico dei giorni) Mors tua vita mea A leggere attentamente il rapporto “Finanza di pace. Finanza di guerra” commissionato dalla fondazione Finanza Etica (Gruppo Banca Etica) e dall’Alleanza globale delle banche valoriali (GABV) e presentato in occasione del 16° incontro annuale di 71 banche, che si è svolto per la prima volta in Italia, si resta sconcertati e amareggiati, quasi sconfitti dalla fotografia di un intero mondo che investe (e quindi crede) molto di più nella guerra che non nella pace. Ne parla oggi in prima pagina Avvenire: 240 miliardi di dollari sono stati spesi nel 2023 per acquistare […]
  6. Rossana Lignano La ‘Campagna Ponti e non muri’ di Pax Christi Italia è partita nel 2004, con l’intento di denunciare soprusi, condividere sofferenze e speranze di una Terra poco santa e molto martoriata, promuovere azioni e incontri che sviluppassero percorsi di pace nella giustizia. “Abbiate il coraggio di far sapere quello che viviamo e sopportiamo”, continuavano a dirci i palestinesi. Da allora la Campagna organizza viaggi (Pellegrinaggi di Giustizia), incontri nelle scuole, incontri pubblici. Uno fra tutti un incontro a livello nazionale in prossimità del 29 novembre, Giornata Onu in solidarietà al popolo palestinese, che nel 2023 si è svolto […]