• Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tratto da “Notizie minime della nonviolenza in cammino”, n. 397 del 17 marzo 2008
Pubblicato su "La Repubblica" del 15 marzo 2008, col titolo "La Cina rivive l'incubo dell'89".
Sulla pacifica protesta dei monaci tibetani è scattata feroce la repressione cinese: dagli ospedali di Lhasa giungono notizie di numerosi morti e feriti. La capitale è in stato d'assedio e sotto coprifuoco, tutti i principali monasteri buddisti della regione sono circondati da reparti della polizia antisommossa.

Comunicato a nome di tutti i Centri della Fondazione per la Preservazione della Tradizione Mahayana in Italia: Istituto Lama Tzong Khapa di Pomaia (Pisa), Centro Terra di Unificazione Ewam di Firenze, Centro Cenresig di Bologna, Centro Tara Cittamani di Padova, Centro Lama Tzong Khapa di Villorba (Treviso), Centro Sangye Choling di Sondrio, Centro Kushi Ling di Arco di Trento, Centro Muni Ghiana di Palermo, Associazione Yeshe Norbu, Shine', Chiara Luce Edizioni.