• Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

E' morto Gene Sharp (1928- 28 gennaio 2018), filosofo, politico e intellettuale statunitense. Nell'Universita' di Harward diresse il Program of Nonviolent Sanctions e fondo' l'Albert Einstein Istitution. Tra gli altri grandi maestri e autori, e' sui suoi libri che ci siamo formati nella ricerca della nonviolenza. Sono veri manuali enciclopedici, carte di orientamento per gli ulteriori cammini di ricerca sulla storia delle lotte nonviolente e sulle dinamiche del potere liberato dalla violenza.

Non aveva partecipato ai festeggiamenti per l’indipendenza indiana, dopo averla conquistata con il satyagraha (la forza della verità o nonviolenza), perché la separazione tra India e Pakistan era per lui una grande sconfitta. E’ stato assassinato da un giornalista indù, alla testa di un complotto, che non gli aveva perdonato la sua azione per la riconciliazione religiosa e la sua apertura ai musulmani. Gandhi, che era di religione indù, fu considerato dai fondamentalisti di entrambe le parti come un traditore. Sono passati 70 anni, da quel 30 gennaio del 1948, e il fondamentalismo fanatico pseudo religioso è ancora un pesante ostacolo per tanti processi di pacifica convivenza.